Dichiarazioni di successione

Al momento della morte di una persona si apre la successione e gli eredi, per legge o per testamento, devono presentare, entro 1 anno, la dichiarazione di successione, per il passaggio di proprietà dei beni lasciati dal de cuius e per la liquidazione delle imposte da versare.

La regola generale appena esposta soggiace tuttavia a delle eccezioni, che comportanto l’esenzione dalla presentazione. E’ il caso, ad esempio, della rinuncia all’eredità, ovvero nel caso in cui gli eredi siano il coniuge e/o parenti in linea retta, qualora l’asse ereditario abbia un valore non superiore ad € 25.823 e non comprenda beni immobili o diritti reali immobiliari.

Relativamente alle imposte, inoltre, è bene sapere che esse non sempre vengono determinate in base ad un’aliquota, ma possono anche essere determinate in misura fissa nell’ipotesi in cui risulti possibile accedere all’agevolazione prima casa, ottenendo così un notevole risparmio economico.

Affidarsi a professionisti esperti per la formalizzazione di tale adempimento è una scelta importante e vantaggiosa, soprattutto al fine di evitare i frequenti errori che sovente si commettono in sede di compilazione, errori potenzialmente in grado di generare pesanti sanzioni a carico degli eredi.

A tal fine, lo Studio SPITELLA TAMILIA ASSOCIATI offre assistenza specifica in materia successoria, attraverso i principali servizi di seguito elencati.

  1. Redigere la dichiarazione di successione
  2. Redigere il prospetto di liquidazione delle imposte
  3. Preparare il modello di pagamento delle imposte
  4. Registrare la dichiarazione di successione presso l’Agenzia delle entrate competente
  5. Predisporre e presentare la voltura catastale

 

Altre Consulenze Specialistiche

Società
Cooperative

Il risparmio economico del terzo settore, un’opportunità per i clienti

ECommerce

Spirito imprenditoriale e creatività. Solo 2 ingredienti per dare forma ad un’idea